news

Ciccone: “Arezzo male con De Vito ds. Padova favorito ai playoff”

Michele Ciccone, direttore sportivo di grande esperienza con un passato in Serie B al Bari, ha parlato a TuttoC dei playoff di C edelle toscane retrocesse, criticando l'operato dell'ex ds irpino De Vito ad Arezzo:...

redazione TuttoAvellino

Michele Ciccone, direttore sportivo di grande esperienza con un passato in Serie B al Bari, ha parlato a TuttoC dei playoff di C edelle toscane retrocesse, criticando l'operato dell'ex ds irpino De Vito ad Arezzo: "L'Arezzo mi ha lasciato perplesso perché ha comunque alle spalle una società solida. E' indicativo però il fatto che si siano avvicendati tre allenatori, come Potenza, Camplone e Stellone. Pensavo che con l'avvento di Di Bari si potesse fare qualcosa di diverso, ma non conosco le dinamiche che si sono innescate, tali per cui si è deciso di affidarsi a De Vito, che ha iniziato la sua carriera nell'Avellino di Taccone per poi essere voluto fortemente da Faggiano nello scouting a Parma. Con lui gli amaranto avrebbero dovuto risorgere dalle sabbie mobili ed invece sono retrocessi, nonostante giocatori importanti come Cutolo: con lui come direttore sportivo risultati sotto zero, insomma".

Se invece guardiamo ai playoff?"Innanzitutto vorrei fare un plauso a Simone Giacchetta che sono già anni che lavora alla grande nell'AlbinoLeffe, raggiungendo risultati encomiabili grazie alla sua preparazione. Ma mi soffermerei sulle sorprese, come il Grosseto: la famiglia Ceri ha fatto un grande lavoro ed ha permesso alla squadra di fare un campionato straordinario ed ora penso che saranno una brutta gatta da pelare ai playoff, anche se incontreranno il Lecco, un'altra società che ha fatto un buon campionato, pur avendo perso qualche punto di troppo nel girone di ritorno.Ho già espresso il mio parere positivo sul Matelica e sul grande lavoro lì fatto. Così come ho già avuto modo di dire che trovo il Bari una grandissima delusione: la città non merita quella situazione, con i soldi spesi sia nella scorsa stagione sia nell'attuale avrebbero dovuto ammazzare il campionato. Tutto causato dalla brutta gestione e dalla gente incapace. Ora li vedo male ai playoff perché sono scarichi mentalmente: penso faranno fatica. Al contrario penso che la Juve Stabia potrebbe essere la sorpresa di questi spareggi. Così come il Foggia di un Marchionni che sicuramente farà un bel percorso come allenatore.Chiudo la mia analisi, dicendo che ad un certo punto del campionato avrei immaginato la promozione del Padova, ora però li vedo favoriti ai playoff perché nonostante gli incidenti di percorso hanno saputo tenere botta fino alla fine e sono arrivati a pari punti col Perugia. Anche se sappiamo tutti che saranno un terno al lotto".