news

Ombre su Picerno-Bitonto, rinviata a giudizio la società pugliese: rischia la retrocessione

Ombre su Picerno-Bitonto, rinviata a giudizio la società pugliese: rischia la retrocessione

Si allunga nuovamente l'ombra delle partite truccate sul calcio italiano: secondo quanto riporta Gianlucadimarzio.com, c'è stato un rinvio a giudizio per il Bitonto e alcuni tesserati per una presunta combine con il Picerno...

redazione TuttoAvellino

Si allunga nuovamente l'ombra delle partite truccate sul calcio italiano: secondo quanto riporta Gianlucadimarzio.com, c'è stato un rinvio a giudizio per il Bitonto e alcuni tesserati per una presunta combine con il Picerno avvenuta il 5 maggio 2019, campionato di serie D girone H (quando c'era anche l'Avellino), terminata 3-2 per il Picerno. Il Bitonto avrebbe perso volontariamente la partita per volontà di alcuni calciatori come Patierno e Ricci, che di recente ha annunciato l'addio al Trani proprio a causa di vicende extra-calcistiche. La cifra pattuita sarebbe di 25 mila euro da dividere col gruppo. 

Il Bitonto aveva appena festeggiato la prima storica promozione in C qualche giorno fa, ora l'accusa chiede la retrocessione diretta, e a giovare della promozione sarebbe il Foggia. La Procura Federale ha infatti disposto un rinvio a giudizio per la società pugliese e per i giocatori Patierno, Picci, Anaclerio, De Santis (Vincenzo e Nicola), Fiorentino, Montrone e D'Aucelli. Indagati anche il presidente del Bitonto Rossiello e il dg del Picerno Mitro.