Cantù fa mea culpa dopo la sconfitta contro Avellino: "Dobbiamo migliorare ma Avellino è una delle migliori squadre di A"

09.10.2018 16:53 di redazione TuttoAvellino Twitter:   articolo letto 868 volte
Fonte: Corriere di Como
© foto di Sarah Furnari/TuttoLegaPro.com
Cantù fa mea culpa dopo la sconfitta contro Avellino: "Dobbiamo migliorare ma Avellino è una delle migliori squadre di A"

Dopo la sconfitta contro Avellino, è tempo di riflessioni in casa Cantù. "Con Avellino c’è stato un approccio soft della mia squadra. Logico che serva un cambiamento" ha detto coach Evgeny Pashutin. "L’esordio con Avellino ci ha indicato la strada su cui lavorare per cercare di migliorare fin dalla prossima partita in casa con Trento – ha aggiunto l'italobrasiliano Jonathan Tavernari –. Da parte nostra è mancata soprattutto la tensione difensiva e lo abbiamo pagato". 

Il giocatore Salvatore Parrillo ha poi spiegato: "Non dimentichiamo che Avellino è una delle squadre più accreditate delle nuova serie A. Detto questo, è logico che non si devono cercare pretesti ed è giusto pensare a noi stessi e a far bene fin dalla prossima partita, domenica con Trento". Conclude Gerry Blakes: "Puntiamo ai playoff, dobbiamo giocare e lottare in ogni match e sistemare al più presto la fase difensiva, che con Avellino non ha funzionato. Abbiamo commesso sempre gli stessi errori e ciò non va bene".