Piove sul bagnato in casa Sidigas Avellino. Dopo più di una settimana di assenza per la questione legata al passaporto, Dwight Hardy è tornato dal Congo a mani vuote. Il tanto atteso passaporto comunitario non è arrivato e, quindi, l’ex guardia di Pistoia rimarrà extracomunitario. E’ già, quindi, arrivato il momento delle scelte per lo staff tecnico e societario. Infatti, uno tra Hardy, Warren e Shakur deve necessariamente essere tagliato. Difficilmente si rinuncerà al primo in quanto il miglior giocatore dello scorso campionato di LegaDue è stato il primo acquisto della società biancoverde. Inoltre, coach Valli tiene molto in considerazione questo giocatore, al punto da ritenere che, se fosse stato in campo sabato scorso in quel di Varese, la Scandone non avrebbe perso. La scelta potrebbe, quindi, ricadere su Shakur che continua a non impressionare nel ruolo di playmaker.

L’eventuale uscita dell’ex Casale Monferrato potrebbe essere rimpiazzata dall’arrivo di un play comunitario. Stesso discorso per Warren. L’ex Bilbao non è al massimo dal punto di vista fisico, un aspetto questo che è apparso evidente sia nella preparazione estiva che nelle prime due giornate di campionato. Quel che è certo è che una decisione va presa e in tempi brevi. Questa stagione non sembra essere nata sotto i migliori auspici ma c’è tutto il tempo per migliorare. Siamo sicuri che società e allenatore faranno la scelta giusta, in riferimento all’equilibrio e alle esigenze della squadra. Non ci resta che attendere.

Sezione: Basket / Data: Lun 08 ottobre 2012 alle 16:59
Autore: Carmine Roca
vedi letture
Print