L'Avellino dopo 18 giorni torna in campo al Partenio-Lombardi contro il Catania. Giorni di rinvii, di positività al Covid, anche di polemiche. 
In conferenza stampa, ha presentato la gara contro il Catania il tecnico dei lupi, Piero Braglia. 
Queste le sue parole: "La situazione a casa nostra non è facile. Abbiamo questo problema col Covid che ci portiamo dietro da un pò. Abbiamo dei problemi, tanti, che dobbiamo però provare a sopperire, perchè in campo si deve andare. Dopo 20 giorni non si può sapere cosa si può trovare. Speriamo di trovare cose positive. Abbiamo voglia di tornare alla normalità, il fatto di giocare, bene o male ti riporta alla normalità. Abbiamo una serie di partite lunghissime da qui fino alla sosta e dobbiamo dare tutto. Non mi piace cercare alibi, dobbiamo giocare con quello che abbiamo e dobbiamo fare il massimo". 
Sulla Ternana: "Al momento è la squadra che gioca anche meglio, sono meritatamente primi. Hanno avuto anche la fortuna di non essere bloccati da questo virus. Questo è un campionato che non lo decide solo il campo, ma anche questo Covid. Gli altri hanno fatto 12 partite, noi 8, e quindi la situazione è complicata. L'Avellino ha fatto controlli in continuazione, abbiamo rispettato tutti i protocolli, i ragazzi stanno facendo dei sacrifici, escono il necessario. Il problema è che questo virus lo si può prendere sempre. Penso che come alle Ternana, c'è bisogno di tanta fortuna". 
Aspetto mentale: "Possiamo usare solo questo aspetto nervoso e di grinta e di livello importante. Con tanti limiti. L'unica cosa che non dobbiamo sbagliare è proprio questa. Se sbagliamo questo aspetto andiamo tutti a casa". 
Chance per tanti giovani: "Nikolic, Dossena, Burgio sono pronti. Forse Bruzzo ha qualche problemino, ma speriamo di recuperarli domani. Abbiamo recuperato Silvestri per domani. E' chiaro che chi torna dal Covid non è al 100%, però devo schierarli per forza altrimenti non arriviamo neanche a 11. Di normale non c'è nulla. Il regolamento parla chiaro e si va avanti. Io mi auguro che sotto l'aspetto degli infortuni e del Covid si possa finire così. Noi due partite abbiamo sbagliato, il finale con la Turris e l'approccio col Catanzaro. Ora è importante recuperare qualche elemento. Dobbiamo anche evitare episodi come quelli di Silvestri e Maniero, le multe sono arrivate ai giocatori. Dobbiamo evitare errori e situazioni del genere. Maniero sta bene, ha recuperato bene. Forte? Penso una quindicina di giorni e torna". 
Sul Catania: "Ha avuto un calendario difficile, ha affrontato tutte le migliori, ora può risalire la classifica. Ha gente importante, è una squadra forte, determinata e che ambisce a zone altre di classifica. Dobbiamo affrontarli con tutto quello che abbiamo". 
Su Ciancio: "Può essere un elemento importante perchè è molto bravo ad adattarsi e può essere una buona variante tattica". 

Sezione: Copertina / Data: Sab 28 novembre 2020 alle 12:16
Autore: Marco Costanza
Vedi letture
Print