Paganese-Avellino, al Marcello Torre vincere per scacciare la crisi. Presentazione gara e probabile formazione

13.10.2019 09:00 di Ugo De Mattia   Vedi letture
Paganese-Avellino, al Marcello Torre vincere per scacciare la crisi. Presentazione gara e probabile formazione

L'Avellino non può più sbagliare. I biancoverdi sono reduci da un punto in quattro partite e contano dieci punti in classifica. Squadra in netta discesa, con Ignoffo che resta legato momentaneamente alla propria panchina, con il futuro che resta in bilico. A partire dalle ore 17:30 l'Avellino affronterà la Paganese allo stadio "Marcello Torre". Gli azzurri sono invece reduci dal pari interno con la Reggina e navigano in piena zon play-off, con due punti di vantaggio sui biancoverdi.

Ignoffo pare intenzionato a mandare in soffitta il 4-3-3, per affidarsi nuovamente al 3-5-2. Torna tra i convocati Albadoro, mentre non ci sarà Illanes, che dovrà scontare il secondo turno di squalifica. Tra i pali confermato Tonti, che ha mantenuto la porta inviolata nell'ultima uscita casalinga contro il Rende. In difesa spazio al trio composto da Nije, Morero e Laezza. Altra esclusione in vista per Zullo, diretto verso la panchina. 

A centrocampo il solito Di Paolantonio in cabina di regia, con De Marco e Rossetti che dovrebbero completare la mediana. Occhio però a Silvestri, che insidia la titolarità del centrocampista ex Casertana. Sulle corsie esterne spazio a Celjak a destra e Parisi a sinistra.

In avanti torna a disposizione Albadoro, che dovrebbe però partire dalla panchina. Al fianco di Charpentier ecco che dovrebbe essere proposto Micovschi, che avrà il compito di dare imprevedibilità alla manovra offensiva biancoverde.

Arbitrerà il match il sig. Nicolo' Marini di Trieste. Assistenti Alessandro Pacifico di Taranto e Marco Trinchieri di Milano. Calcio d'inizio fissato per le ore 17:30 allo stadio "Marcello Torre".

Probabile formazione

Avellino (3-5-2): Tonti; Njie, Morero, Laezza; Celjak, De Marco, Di Paolantonio, Rossetti, Parisi; Micovschi, Charpentier. All.: Ignoffo