Anche Salvatore Vullo ricorda i tempi in cui giocava contro Maradona: "Ho avuto la fortuna di giocarci contro il un derby pareggiato a Napoli, ricordo che il nostro allenatore Bianchi chiese a De Napoli di marcarlo, fu ammonito quasi subito, e mi disse prova a marcarlo tu. E' stato un bel primo tempo, nel secondo non giocai più, entrò Ferroni e riuscimmo a portarla a casa. Ma oggi non possiamo giudicare Maradona, la sua vita privata resta sua, dobbiamo solo giudicare quello che ha fatto in campo. Quello che dava ai compagni e alle città dove ha giocato, ne ha fatto il più grande di tutti i tempi. Non voglio accostarlo a nessun altro, quello che ha fatto in vita è roba sua, io mi ricordo il calciatore e l'amico di tutti quelli che gli stavano attorno, era questa la sua grandezza. Era un compagno vero, difendeva tutti, stava molto vicino agli ultimi e questo ne faceva anche un grande uomo".

Sezione: Ex biancoverdi / Data: Gio 26 novembre 2020 alle 14:53 / Fonte: Prima Tivvù
Autore: redazione TuttoAvellino / Twitter: @tuttoavellinoit
Vedi letture
Print