Cinque ore di audizione per l'ex presidente del Catanzaro Calcio, Giuseppe Cosentino, presso la Procura Federale di Roma. L'ex presidente del club giallorosso chiamato a chiarire la propria posizione circa il presunto caso di illecito sportivo riconducibile al match casalingo di ormai cinque stagioni fa contro l'Avellino. «Cosentino si è sottoposto ad un lungo interrogatorio e ne è uscito provato – ha detto al termine dell’incontro l’avvocato Rondinelli – Ha respinto ogni contestazione ed ogni addebito sottolineando la cristallinità e l’onestà del suo operato, emersa chiaramente anche in occasione del caso “Dirty Soccer”».

Prima di lui, in Procura, erano stati sentiti anche la moglie e la figlia Ambra nonché Marco Pecora, all'epoca dei fatti AD del sodalizio. La palla passa ora alla Procura che dovrà decidere se archiviare il caso o procedere ai deferimenti.

Sezione: Copertina / Data: Mer 20 settembre 2017 alle 20:34 / Fonte: catanzaroinforma.it
Autore: redazione TuttoAvellino / Twitter: @tuttoavellinoit
vedi letture
Print