L'Avellino è un fiume in piena e travolge pure il Foggia per 4-0. Difesa perfetta, seppure poco sollecitata, Fella è letale, Maniero è in salute. Le pagelle di Avellino-Foggia 4-0.

Forte 6 – Impensierito solo da un tiro sporco e improvviso di Kalombo reso velenoso da una deviazione di Tito. Serata piuttosto tranquilla, undicesimo clean sheet della stagione.

L. Silvestri 6.5 – Prova sulla falsariga delle precedenti, gioca con tranquillità e non soffre mai né Di Jenno, né Curcio.

Miceli 6.5 – Annulla Dell’Agnello, cliente particolarmente comodo come Nivokazi, che lo ha sostituito. Prova gagliarda del capitano.

Illanes 6.5 – Stavolta chiude il match senza ammonizioni. Pulito negli interventi, diligente in copertura, non gli sfugge nulla e nessuno.

Ciancio 6 – Non affonda mai il colpo centellinando le energie. Gioca semplice, da rifinire l’intesa con Carriero.

(7' st Aloi 6 – Sparacchia su punizione, poi controlla palloni e avversari senza particolari apprensioni).

Carriero 6.5 – E’ una certezza. Ci mette lo zampino sul primo gol, calciando forte e rasoterra all’indirizzo di Fella, cercato e trovato. Dinamico e reattivo, rintuzza e prova giocate a ripetizione.

(7' st D'Angelo 6.5 – Entra con il piglio giusto e sfiora due volte la segnatura del 4-0, con un tiro a giro sul fondo e un destro respinto da Di Stasio).

De Francesco 7 – Compassato, gioca palla senza mai buttarla via e nella ripresa con un bell’esterno destro al volo trova la prima marcatura in maglia biancoverde.

Adamo 6 – Gioca da mezzala, pennella un gran cross per il colpo di testa di Maniero sventato da Di Stasio. Ha gamba e la usa per scardinare la difesa foggiana, pur perdendosi ogni tanto sul più bello.

(22' st Rizzo 6 – Utile nella seconda parte di frazione nel contenere le poche sortite offensive del Foggia).

Tito 6.5 – Nel primo tempo attacca poco la fascia, poi pesca Fella con un cross perfetto che il compagno spreca. Nella ripresa cala il ritmo pensando alla Casertana, ma dopo aver servito l’assist per il terzo gol di Fella.

Fella 7.5 – Ha tre occasioni, fallisce la più semplice. Predatore d’area di rigore, ci mette il piede sul tiro di Carriero e la testa sul cross di Tito.

(25' st Santaniello 6 – Accusa subito un dolore a un polpaccio, ma con una gamba e mezza sfiora la quinta rete).

Maniero 7 – E’ in salute, sta bene, Di Stasio gli nega il gol su una girata di testa e lui si vendica con un tiro dalla distanza che sorprende il giovane portiere. Utile anche nei ripiegamenti a centrocampo. (25' st Bernardotto 6 – Si vede poco a risultato acquisito).

All.: Braglia 7 – Nono risultato utile di fila, settima vittoria: questo è il suo Avellino, tonico, in salute e letale sotto porta.

Sezione: Le pagelle / Data: Mer 17 febbraio 2021 alle 22:36
Autore: redazione TuttoAvellino / Twitter: @tuttoavellinoit
Vedi letture
Print