L'Avellino riscatta lo stop di Catania e torna a far punti blindando il secondo posto in classifica. Bene la difesa, D'Angelo è decisivo. Maniero non perdona. Le pagelle di Avellino-Virtus Francavilla 1-0. 

Forte 6 - Attento sulle palle alte e sul tiro rasoterra di Caporale a pochi minuti dal termine del match. Una domenica tranquilla, nonostante qualche brivido in area biancoverde. 

Illanes 6.5 - Provvidenziale in spaccata su Miccoli, completa l'opera in una gara che lo ha visto protagonista in difesa. 

Miceli 6.5 - Preciso nelle chiusure, bravo in anticipo. Vazquez e Ciccone non lo spaventano più di tanto e conduce in porto una prestazione più che positiva. 

Rocchi 6 - Sufficienza piena, "rischia" di segnare in girata, da vero bomber. Si propone palla al piede, ma quella sbracciata su Ciccone poteva costare il rosso diretto.

Ciancio 6 - Non la sua partita migliore. Al cross è poco preciso, in copertura si fa valere. 

Rizzo 6 - Fa fatica in avvio, nel primo tempo Braglia gli cambia posizione e non lesina qualche rimprovero. Meglio nella ripresa, gara di grande sacrificio. 

(45' st Dossena sv).

Aloi 6 - Solito motorino, gioca in diffida e non rischia mai l'intervento, mantenendo alta l'intensità di gioco. Corre tanto, pressa e ricuce gli strappi. 

D’Angelo 7 - Becca due falli da Celli: sul primo conquista il rigore decisivo, sul secondo fa espellere il difensore avversario. Nel mezzo la solita gara di sacrificio e intelligenza. 

Tito 6 - Come Ciancio, pecca di precisione sui cross, ma l'impegno non manca. Corre finché ne ha.

(38' st Baraye sv). 

Maniero 7 - Glaciale dal dischetto, arriva in doppia cifra di reti e sfiora altre due segnature. Porta a spasso la difesa virtussina, attraversa un ottimo momento di forma. 

(38' st Adamo sv). 

Santaniello 6 - Gara di grande sacrificio, gioca per lui e per la squadra. Si fa sorprendere e non riesce a insaccare di testa sullo 0-0, ma poi è importante nella difesa del pallone e come spalla di Maniero. 

(30' st Fella sv).

All.: Braglia 6 - Il massimo risultato col minimo sforzo, nonostante qualche rischio di troppo. La coperta è corta, bisogna sapersi accontentare.

Sezione: Le pagelle / Data: Dom 28 marzo 2021 alle 16:58
Autore: redazione TuttoAvellino / Twitter: @tuttoavellinoit
Vedi letture
Print