Bravo Avellino, avessi cominciato prima. Squadra ora consapevole dei propri mezzi e senza dubbio la più forte del campionato

27.03.2019 22:00 di redazione TuttoAvellino Twitter:    Vedi letture
Bravo Avellino, avessi cominciato prima. Squadra ora consapevole dei propri mezzi e senza dubbio la più forte del campionato

Probabilmente abbiamo sentito parlare più in tre settimane dell'Aprilia che nemmeno della nota casa motociclistica in molti più anni. Finalmente questo recupero della 31^ giornata è andato in archivio e fortunatamente l'Avellino ha portato a casa i tre punti vincendo in scioltezza una gara cruciale, come tutte le altre che restano. Il rischio è quello di sembrare banali e scontati ormai, quando si dice che i lupi devono vincere tutte le partite da qui alla fine della stagione. Purtroppo così deve essere. I lupi hanno svolto il proprio dovere oggi annientando Olivera e Corvia e riportandosi a -7 dal Lanusei, leader indiscusso del girone G. Una partita giocata piuttosto bene, con la sensazione che questa sia nettamente la squadra più forte  del campionato e che abbia acquisito veramente la consapevolezza di esserlo, vincendo quando vuole. D'altronde gli interpreti della rosa sono quasi tutti di categoria superiore, hanno esperienza da vendere e i giovani sono di qualità; vedi Parisi, Betti, Tribuzzi, Buono e Viscovo. Parliamo di under che con il giusto approccio mentale potrebbero giocare l'anno prossimo già in Serie C, con l'Avellino ovviamente. Gli irpini puntano alla rimonta, questo sì, ma nella testa della società è già pronto il ripescaggio, visto che tanti club di terza serie sono sull'orlo del fallimento. E' stato bravo Bucaro a schierare quasi la stessa formazione vista con la Vis Artena eccezion fatta per Alfageme che non sembra aver trovato ancora la sua giusta identità in maglia biancoverde. Bene invece Sforzini, che ha fatto a sportellate con la difesa biancazzurra portando a casa diversi contrasti e palloni sporchi utili ai compagni. Bene così dunque per l'Avellino che comunque deve sempre sperare nei passi falsi del Lanusei. Domenica altro impegno casalingo contro l'Ostia Mare, formazione che non ha nulla da chiedere al campionato. Sempre con l'encomiabile pubblico irpino, sempre con i tre punti nella testa.