Lanusei, a questo punto chapeau. Sardi forti e costanti. Avellino, sono tutte finali e quei playoff bisognerebbe vincerli

18.03.2019 16:44 di redazione TuttoAvellino Twitter:    Vedi letture
Lanusei, a questo punto chapeau. Sardi forti e costanti. Avellino, sono tutte finali e quei playoff bisognerebbe vincerli

Diciamoci la verità, il Lanusei ha sorpreso un po' tutti. Nessuno si aspettava che la formazione sarda potesse continuare a macinare punti e vittorie sin dalla sconfitta pesante interna contro l'Avellino, quando si credeva che i giochi fossero seriamente riaperti. La differenza è stata una, semplice e notevole: il Lanusei ha avuto la forza di perdere una sola gara, vincendo anche spesso in extremis con la forza della disperazione e la voglia di voler portare a casa il campionato. L'Avellino invece si è concesso qualche altro passo falso che non doveva assolutamente esserci. La differenza sostanziale tra due compagini che comunque lotteranno fino alla fine, ma che forse in questa battaglia si sa già chi possa essere il vincitore. Anche se il calcio è strano, a volte pure parecchio, quindi probabilmente le speranze saranno le ultime a morire. Ma a volte entra in gioco la fortuna e il Lanusei l'ha saputa sfruttare in diverse circostanze. Anche la vittoria sul Monterosi è stata una prova di forza importante, soprattutto a sfiancare mentalmente le inseguitrici, perchè alla pari dell'Avellino c'è anche il Trastevere, che però ad ogni fine stagione crolla e non riesce mai centrare l'obiettivo. Il Lanusei ha impressionato per continuità e caparbietà, fattori determinanti per arrivare prima di tutti al rush finale. E al momento i punti di distacco sono ben dieci. I lupi devono recuperare la sfida contro l'Aprilia, che ha subito ben due rinvii. Non una situazione molto piacevole per i biancoverdi, come esternato da mister Bucaro, soprattutto dopo il secondo slittamento. Ma bisogna accettarlo e così mentre ci si ritrova a preparare l'Aprilia, si cambia rotta ed avversario e si prepara una gara in trasferta contro la Vis Artena. 

Cosa cambia? Forse a livello mentale va ad intaccare ed innervosire un po' la compagine biancoverde che però non deve avere scusanti e alibi. Bisogna vincere contro tutti e tutto. Questo è il diktat e nessun rinvio o qualsiasi altra cosa deve fare paura agli irpini. La rosa è quasi tutta a disposizione, eccezion fatta per i lungodegenti che non sono al top della forma ma che saranno pronti per dare almeno una mano. C'è da battere la resistenza degli avversari che ci si ritroverà di fronte e anche quella del Lanusei, a cui vanno i complimenti per un cammino straordinario fino a questo momento. Infine, ci saranno i playoff, L'Avellino potrebbe vincere anche gli spareggi, ma tutti sanno che alla fine la società biancoverde al di là del campo si concentrerà sul ripescaggio, molto probabile e sempre nei pensieri della dirigenza. Come è anche giusto che sia. Nel frattempo testa alla Vis Artena. Anche questa, come se fosse una finale. Perchè così è.