le pagelle

Padova-Avellino 1-1, le pagelle: Rizzo con personalità, DeFra elegante, Pane miracoloso

Padova-Avellino 1-1, le pagelle: Rizzo con personalità, DeFra elegante, Pane miracoloso

L'Avellino impatta 1-1 in casa del Padova nella gara di andata della semifinale playoff. Prova coraggiosa e di grande sacrificio. Rizzo stantuffo inesauribile, Pane fa due miracoli. Maniero glaciale. Le pagelle di Padova-Avellino 1-1. ...

redazione TuttoAvellino

L'Avellino impatta 1-1 in casa del Padova nella gara di andata della semifinale playoff. Prova coraggiosa e di grande sacrificio. Rizzo stantuffo inesauribile, Pane fa due miracoli. Maniero glaciale. Le pagelle di Padova-Avellino 1-1. 

Pane 7 - Non può nulla sul colpo di testa ravvicinato di Kresic, ma toglie un pallone dall'incrocio dei pali calciato da Curcio e sventa a mani aperte un altro colpo di testa di Kresic. Non ha fatto sentire la mancanza di Forte. 

Laezza 5,5 - Spostato a destra va subito in affanno. Viene ammonito e soffre sulle ripartenze. Braglia lo tira fuori all'intervallo. 

(1' st Fella 6 - Chiamato a offrire un'altra prova di sacrificio, alterna buone cose a piccoli errori non determinanti. Sufficienza piena). 

Miceli 6,5 - Torna titolare e dimostra di valere la fiducia di Braglia. Non ha colpe sul gol di Kresic, non rischia mai su Paponi, perde di mira Biasci nel finale, ma al termine di una gara di grande intensità. 

Dossena 6 - Un voto in meno per l'errore commesso in occasione del gol di Kresic, che si divincola dalla marcatura e insacca in porta. Si riprende e sfodera ottimi interventi che gli permettono di farsi perdonare da compagni e tifosi. 

Ciancio 6,5 - Gioca con una fasciatura alla coscia destra, ma non molla un centimetro. Spostato a sinistra si dà un gran da fare e merita un voto alto in pagella. Peccato per l'ammonizione, evitabile, dopo uno screzio con Kresic. Salterà il ritorno. 

Rizzo 7 - Prova di grande personalità. Intelligente, copre la posizione e si propone quando è possibile, senza mai scoprire il fianco. Sfiora un gran gol dalla distanza. Il migliore assieme a Pane. 

Carriero 6,5 - Altra grande prova del guerriero del centrocampo biancoverde, che purtroppo dovrà riposarsi mercoledì per la squalifica che rimedierà per sopraggiunto limite di gialli.

De Francesco 6,5 - Inizia male, molle e poco propositivo. Poi cresce, gioca spalle al centrocampo avversario, smista palloni e ne difende tanti tra le maglie dei difensori del Padova. Bene così. 

(43' st M. Silvestri sv). 

D'Angelo 6 - Solido a centrocampo, sprecone in attacco. Ha sul destro un pallone da spedire in porta, ma cicca la conclusione che poteva valere il 2-1. 

Tito 5,5 - Non la sua partita migliore. Perde diversi palloni, piazzato in una zona di campo quasi da mezzala. Poco propositivo, Braglia lo sostituisce a metà ripresa.

(22' st L. Silvestri 6,5 - Rientra dopo un mese e mezzo e un'operazione al malleolo, ma è come se non fosse mai accaduto nulla. Si lancia sugli avversari, esce fuori palla al piede e per l'Avellino rappresenta un ritorno fondamentale in vista del ritorno). 

Maniero 6,5 - Conquista un rigore, si fa ipnotizzare da Dini, ma è glaciale nell'insaccare di testa a porta vuota. Grande sacrificio, prende botte per il bene della squadra.

(27' st Santaniello 6 - Utile nel finale, spizza un paio di palloni, difende palla lontano dalla metà campo biancoverde).

All.: Braglia 6,5 - Esce indenne da Padova con una squadra rabberciata, contro un avversario che ha qualità da vendere. Cambia pelle all'Avellino, poi ritorna sui suoi passi e il risultato gli dà ragione.