VIDEO - Mi ritorni in mente, 30 marzo: Gil Voria schianta la Samb, il "massacro" di Benevento

30.03.2020 10:00 di redazione TuttoAvellino Twitter:    Vedi letture
VIDEO - Mi ritorni in mente, 30 marzo: Gil Voria schianta la Samb, il "massacro" di Benevento

Nuovo appuntamento con la rubrica "Mi ritorni in mente", che racconta quarant'anni di partite dell'U.S. Avellino, dal 1980 ad oggi, giorno per giorno. 

I lupi hanno giocato quattro volte il 30 marzo.

La prima nel 1980. L'appuntamento è di quelli importanti, l'Avellino va a fare visita all'Inter capolista, poi campione d'Italia. Finisce 3-0 per i nerazzurri, la gli irpini in più occasioni creeranno sofferenze alla difesa dell'Inter, salvata da uno straordinario Ivano Bordon, soprattutto sulla conclusione sottomisura provata da Claudio Pellegrini, come testimoniato dal video alla fine dell'articolo

Il 30 marzo del 1991 matura un'altra sconfitta, stavolta nel torneo cadetto e sul campo della Triestina che si impone per 2-1.

Si arriva, quindi, al 30 marzo del 2002. Campionato di Serie C, derby in notturna con diretta RaiSat, al Santa Colomba di Benevento. Gli stregoni passano in vantaggio con Sossio Aruta, bestia nera dell'Avellino negli anni novanta e ora protagonista di talk show e reality show sulle reti Mediaset (in questo momento è recluso nella casa del Grande Fratello). Il pareggio matura al 90', con l'Avellino ridotto in dieci uomini per l'espulsione del difensore Riccardo Corallo. Sul filo di lana, l'esterno mancino Vincenzo Silvestri indovina la parabola perfetta su calcio di punizione e sorprende il portiere del Benevento. Quella partita passò all'attenzione dei media nazionali per alcuni scontri tra le due tifoserie e per l'aggressione perpetrata dal servizio d'ordine sannita ai danni di un tifoso dell'Avellino, manganellato e sbattuto sui gradoni. Le immagini dei lividi su sterno e schiena farà il giro dei telegiornali. 

L'anno dopo, davanti a 30mila spettatori, si consuma una delle vittorie più importanti della stagione 2002-2003, terminata con la promozione in Serie B dell'Avellino. In un Partenio stracolmo di gente, passione ed entusiasmo, si presenta la Sambenedettese, regolata dall'inzuccata di Gil Voria. L'Avellino colpirà una traversa con Ignoffo e nel finale i marchigiani sfioreranno il pareggio con un tiro velenoso di Gennaro Delvecchio, terminato sulla base del palo alla sinistra di Cecere. 

Nei video in basso la sconfitta dell'Avellino contro l'Inter, il pareggio a Benevento e la vittoria con la Sambenedettese.

Clicca qui se segui da app

Clicca qui se segui da app

Clicca qui se segui da app