VIDEO - Mi ritorni in mente, 6 aprile: Ramon Diaz e le traverse di Bergamo

06.04.2020 10:00 di redazione TuttoAvellino Twitter:    Vedi letture
VIDEO - Mi ritorni in mente, 6 aprile: Ramon Diaz e le traverse di Bergamo

Un altro appuntamento con la rubrica "Mi ritorni in mente", con la quale ripercorriamo gli ultimi 40 anni di storia dell'U.S. Avellino, giorno per giorno.

Il 6 aprile, l'Avellino è sceso in campo appena tre volte e non è mai riuscito a vincere in epoca recente e neppure a segnare un gol.

Il primo precedente è relativo alla stagione 1985-1986, nel campionato di Serie A. Il 6 aprile del 1986, i biancoverdi andarono a far visita all'Atalanta del futuro allenatore dei lupi Nedo Sonetti, con l'obiettivo di portare a casa punti salvezza. La sfortuna ci mise lo zampino, perché Diaz colpì due traverse, una per tempo, intervallate dall'autorete di Zandonà che deviò alle spalle di Coccia una punizione di Magrin anticipando pure lo svedese Stromberg, che realizzò la rete del definitivo 2-0 sui titoli di coda. L'Avellino, che poteva contare oltre che su Diaz, anche sulla qualità di Benedetti, Colomba, Bertoni e Nando De Napoli riuscì nell'impresa di salvarsi per l'ottava volta consecutiva in Serie A (vedi il video alla fine dell'articolo)

In chiaroscuro e ancora senza reti gli altri due precedenti, entrambi pareggiati. Il primo nel 1996, nel campionato di Serie B, tra le mura amiche contro l'Ancona (0-0), il secondo nel 1997, nel torneo di Serie C, sul campo dell'Acireale

Nel video in basso la sconfitta per 2-0 contro l'Atalanta e le interviste a Stromberg e Agostinelli.

Clicca qui se segui da app