Lupi, sbraniamoli! Lanusei, cadute di stile all'ordine del giorno: bravi, ma anche indisponenti e fortunati

06.05.2019 00:16 di Forza Lupi   Vedi letture
Lupi, sbraniamoli! Lanusei, cadute di stile all'ordine del giorno: bravi, ma anche indisponenti e fortunati

E insomma, sembrava tutto fatto e tutto pronto per la festa ma ancora una volta il Lanusei segna in extremis e vince la partita. Leit motiv di questo campionato, per una squadra che per carità è rimasta in testa tanto tempo e ha disputato un ottima stagione, al di sopra di ogni più rosea previsione. Bravi, fortunati, ma anche tanto scorretti. Soffermiamoci un secondo sullo stile di un club non abituato per nulla ad un certo tipo di situazioni, al contrario invece delle cadute di stile che sembrano essere all'ordine del giorno. I comunicati, i pensieri social, e poi l'esultanza verso i tifosi dell'Avellino presenti allo stadio per assistere al match con la Lupa Roma, con gestacci e provocazioni. Tutto squallido. E' forse anche per questo se i sardi non sono riusciti ad essere promossi e a conservare il primato. Ma che questa squadra fosse indisponente lo si è capito dai tempi del battibecco Gardini-Graziani, o quando il preparatore dei portieri nel match di andata mostrava fiero il logo del Lanusei sotto la Terminio. Un logo senza offesa sconosciuto ai più.

E comunque lo spareggio potrà fare da giustiziere e regalare all'Avellino una Serie C solamente sfiorata a Latina dopo una bella vittoria per 2-0 grazie alle reti dei soliti De Vena e Tribuzzi, ancora loro, sempre loro. Partita tranquilla, con la carica dei 600 che però è finita in maniera amara quando Floris ha realizzato il gol del 2-1 per il Lanusei rinviando il discorso promozione. Si giocherà domenica alle ore 16 con stadio e località che saranno decisi dopo questo editoriale e quindi comunicati in seguito. L'Avellino di certo ha fatto quello che doveva fare. 10 vittorie consecutive sono davvero tanta roba. Non è da tutti, come non è da tutti stare al comando di un campionato. Il lupo domenica dovrà raggiungere l'obiettivo, per zittire gli esaltati, per onorare la sua storia, per tornare nel calcio che conta, per far tornare il sorriso sul volto degli avellinesi. Avanti Avellino. Sbranali!