Scudetto fa rima con petto. L'Avellino punta al tricolore. Una squadra che non smette di stupire

20.05.2019 00:26 di Forza Lupi   Vedi letture
Scudetto fa rima con petto. L'Avellino punta al tricolore. Una squadra che non smette di stupire

Chi si aspettava un Avellino in vacanza è rimasto piacevolmente sorpreso dalla prima partita della poule scudetto dei lupi. Nonostante i festeggiamenti fino a venerdì la formazione di mister Bucaro è riuscita a tenere testa al quotato Bari mettendolo fuori dai giochi per il tricolore di Serie D. Ad onor del vero la partita forse sarebbe stata maggiormente veritiera se si fosse conclusa con un pareggio perchè gli uomini di Cornacchini hanno sciupato diverse occasioni da rete importanti. Il calcio però è anche questo e l'Avellino deve prendersi i suoi meriti per averci creduto e per aver portato a casa la vittoria e tre punti preziosi per la qualificazione alle semifinali. Gli irpini hanno dimostrato che nell'antipasto della prossima stagione hanno saputo starci. Ci ha pensato manco a dirlo De Vena, autore del 22° gol stagionale nella 12^ vittoria di fila di un Avellino che sembra proprio non voler andare in vacanza e che si conferma devastante. I lupi ci credono a questo scudetto e lo fanno con la forza del popolo irpino, anche ieri straordinario, che ha potuto assistere alla premiazione della compagine irpina. Una coppa è sempre una coppa e festeggiare non è mai banale. Si respira un'aria diversa in città, anche se si attendono notizie sul futuro, come quello di mister Bucaro che però sembra essersi guadagnato la conferma. Il prossimo step però è mercoledì, in casa del Picerno, dove ci si giocherà il primato del girone e dove basterà anche il pareggio per qualificarsi al primo posto. Scudetto fa rima con petto, l'Avellino ci crede. E perchè no.