L'Avellino evita la seconda sconfitta di fila meritando un pareggio a Pagani, in inferiorità numerica. Bernardotto è indemoniato, Aloi a tutto campo. Bene Rocchi e Tito, Luigi Silvestri sciagurato. Le pagelle di Paganese-Avellino 1-1. 

Leoni 6 – Indovina l’angolo di tiro di Diop e per poco non gli respinge il rigore. Attento sulle palle alte e in uscita.

Ciancio 6 – Da terzo in difesa non molla mai il colpo. Sbanda dopo l’espulsione di Luigi Silvestri, ma poi prende confidenza con il ruolo di centrale nella difesa a quattro.

L. Silvestri 3 – Ha meritato sempre voti alti, ma stavolta merita una grave insufficienza. Peggio del rosso a Maniero, che almeno era stato punzecchiato dall’avversario. Rifila un pugno in testa a Sirignano. Non violento, ma sciocco. Viene espulso, lascia l’Avellino in dieci e sotto di un gol. Pazzia pura.

Rocchi 6,5 – Fa buona guardia a sinistra, tiene botta anche su Cesaretti, che è più fresco ma non lo supera mai. Ha pure una chance per segnare, ma gli manca l’indole da attaccante.

Rizzo 6 – Prestazione sufficiente, senza sbavature. Tiene bene il campo, si fa vedere anche in fase di spinta.

(24' st Adamo 6 – Entra con il piglio giusto, prende posto sulla destra e tiene spesso in apprensione Squillace).

Aloi 7 – Tanto altro oltre al gol. Tanta densità in mezzo al campo, corsa e raddoppi. Poi la pennellata che sorprende Campani e regala un pareggio d’oro all’Avellino.

D'Angelo 6 – Cerca di indurre in errore l’arbitro, ma viene ammonito per simulazione. E’ sempre nel vivo del gioco, fino allo stremo.

Tito 6,5 – Corre come un forsennato sulla sinistra, pennella mezza dozzina di cross interessanti e conquista la punizione che vale il pareggio. Tra i migliori in campo.

Santaniello 5 – Calcia uno dei peggiori rigori mai visti spedendo il pallone a un metro e mezzo dal palo. Peccato perché fino a quel momento non aveva demeritato.

(29' st Dossena 6 – Entra e la difesa si assesta chiudendo ogni varco alla Paganese).

Bernardotto 7.5 – Se avesse segnato avrebbe meritato l’8 in pagella. Gli è mancato l’istinto del serial killer, ma quanta roba. Serpentine tra gli avversari, falli conquistati, tra cui quello da rigore, e fa espellere Onescu rimediando l’ultima punizione utile per vincere la partita. Indemoniato.

Fella 6 – A intermittenza disegna calcio, fraseggia con i compagni di reparto e crea qualche pericolo alla retroguardia della Paganese.

(42' st Bruzzo sv).

All.: Braglia 6 – Che colpa ne ha lui se l’Avellino si fa male da solo? Ci mette un po’ a riassettare la squadra, ma strappa un punto d’oro in una situazione quasi compromessa.

Sezione: Le pagelle / Data: Mer 11 novembre 2020 alle 19:44
Autore: redazione TuttoAvellino / Twitter: @tuttoavellinoit
Vedi letture
Print