L'Avellino cede il passo al Renate, che passa il turno di Coppa Italia e trova l'Empoli di Fabiano Parisi (si gioca il 30 settembre).

Squadra in ritardo di condizione, parecchie cose ancora da registrare soprattutto in difesa, piuttosto ballerina e presa in contropiede.

Ottima prestazione di Forte. Convince Santaniello, Maniero imballato, Silvestri ingenuo. Gran gol di Burgio! Le pagelle di Renate-Avellino 2-1.

Forte 6,5 - Bravo a respingere il tiro dal limite al 10’, non può nulla poi sul tap in di Giovinco. Si ripete 10 minuti dopo su Sorrentino. Sempre attento e reattivo, anche nel secondo tempo ci deve mettere più di una pezza in una difesa un po’ ballerina.

Miceli 6 - Primo capitano del nuovo Avellino dopo l’infortunio di Laezza, è tra i più solidi in una difesa un po’ ballerina.

Dossena 5,5 - Non benissimo nel primo tempo, un suo liscio per poco non porta Sorrentino al gol, si prende anche un giallo evitabile. Un po’ meglio nella ripresa (65’ Burgio 6 - Nella prima occasione in cui si fa notare segna un eurogol di sinistro al sette su assist di Santaniello. Da rivedere sicuramente con maggiore calma).

Rocchi 5,5 - Fa fatica quando attaccato in velocità, balla un po’ sugli attacchi del Renate.

Adamo 6 - Alterna buone giocate (diversi buoni cross e un paio di tentativi a rete) a momenti di appannamento, soprattutto quando deve ripiegare in fase difensiva.

Silvestri 5 - Mezzo voto in meno per l’espulsione rimediata un po’ ingenuamente per doppio giallo, dubbio il secondo poiché la palla gli rimbalza prima sulla coscia e poi sul braccio ma ad ogni modo non aveva brillato fino a quel momento.

De Francesco 5,5 - Si accende a intermittenza, qualche buon filtrante per i compagni dell’attacco e tanta corsa a centrocampo, sue tutte le palle inattive ma anche lui deve ritrovare la migliore forma e un po’ di continuità.

Bruzzo 5,5 - Partita un po’ incolore, non incide più di tanto e dopo 10 minuti della ripresa lascia il posto a Bernardotto per il passaggio al tridente.

(55’ Bernardotto 5,5) - Incide poco, a 3’ dalla fine prova a cercare il rigore accentuando però un po’ troppo la caduta a contatto con un avversario, poteva fare di meglio).

Ciancio 6 - Gioca prevalentemente dalla metà campo in su, qualche buon cross, fa il suo dovere.

Santaniello 6,5 - Uno dei più attivi sul fronte d’attacco: ci prova con un pallonetto dopo pochi minuti, nel finale di primo tempo impegna Gemello con un bel tiro al sette. Lotta come un leone per 90 minuti e serve l’assist per il gol di Burgio.

Maniero 5,5 - Un po’ più imballato rispetto a Santaniello, un paio di tentativi poco incisivi nel primo tempo, cala vistosamente nella ripresa.

All. Braglia 6 - Fa quello che può con il materiale a disposizione, deve anche rinunciare in extremis ad Aloi tenuto a riposo precauzionale e deve far e i conti con una condizione fisica chiaramente deficitaria. Nonostante ciò la squadra ci mette carattere, lo dimostra il gol di Burgio e il forcing finale). Sfortunato nell’occasione dell’espulsione di Silvestri e nel rigore non concesso per mano in area Renate.

RENATE: Gemello 6,5, Merletti 6, Esposito 6 (73’ Possenti 6), Ranieri 6 (78’ Confalonieri sv), Anghileri 7, Kabashi 6, Sorrentino 6,5 (65’ De Sena 6), Galuppini 7, Magli 6 (78’ Marafini sv), Giovinco 6,5 (65’ Rada), Damonte 6.

Sezione: Le pagelle / Data: Mer 23 settembre 2020 alle 19:57
Autore: Domenico Fabbricini / Twitter: @Dfabbricini
Vedi letture
Print