Mi ritorni in mente, 14 giugno: 1992, l'Avellino saluta la B e torna in Serie C dopo 19 anni

14.06.2020 10:00 di redazione TuttoAvellino Twitter:    Vedi letture
Mi ritorni in mente, 14 giugno: 1992, l'Avellino saluta la B e torna in Serie C dopo 19 anni

Nuovo appuntamento con la rubrica "Mi ritorni in mente", con la quale ripercorriamo gli ultimi 40 anni di storia dell'U.S. Avellino, giorno per giorno. 

Il 14 giugno, l'Avellino ha affrontato una sola gara di campionato, perdendola.

Era il 1992, e i biancoverdi scesero in campo per l'ultimo atto del campionato di Serie B, concluso abbondantemente in anticipo con una retrocessione in Serie C praticamente annunciata già a metà cammino. Guidati da Ciccio Graziani, che aveva sostituito l'esonerato Bolchi, i lupi passarono in vantaggio complice un'autorete di Andrea Poggi, ma poi subirono la rimonta dei lagunari che andarono a segno tre volte con Romano (autore di una doppietta, il secondo gol su rigore) e De Patre. L'Avellino di Gaetano Tedeschi, che due anni dopo cedette il club ad Antonio Sibilia, salutò mestamente la Serie B e tornò in terza serie dopo 19 anni tra Serie A e cadetteria.