VIDEO - Mi ritorni in mente, 27 marzo: il Milan di Sacchi si ferma al Partenio, che figuraccia a Catanzaro!

27.03.2020 09:45 di redazione TuttoAvellino Twitter:    Vedi letture
VIDEO - Mi ritorni in mente, 27 marzo: il Milan di Sacchi si ferma al Partenio, che figuraccia a Catanzaro!

Prosegue il viaggio nel tempo con la rubrica "Mi ritorni in mente": ripercorriamo, giorno per giorno, gli ultimi 40 anni dell'U.S. Avellino. 

Il 27 marzo, i biancoverdi sono scesi in campo sei volte.

La prima nel 1983. Campionato di Serie A, al Partenio, l'Avellino di Skov e Barbadillo guidato da Fernando Veneranda impatta 0-0 contro la Sampdoria

Stesso risultato del 27 marzo di cinque anni dopo, nell'ultimo campionato di massima serie dei lupi. In terra irpina arriva il Milan di Arrigo Sacchi, Baresi, Maldini e Gullit, ma privo degli infortunati Van Basten e Virdis. Spuntato in attacco, i rossoneri, che vinceranno lo scudetto beffando il Napoli di Maradona, non andranno oltre lo 0-0 contro gli uomini del Sergente di Ferro, Eugenio Bersellini (vedi video in basso). A fine stagione, l'Avellino non riuscirà a evitare la retrocessione in B dopo dieci anni consecutivi sui palcoscenici più importanti del calcio italiano.

Il 27 marzo del 1994, l'Avellino di Giancarlo Ansaloni, subentrato all'esonerato Salvatore Di Somma, si fermò ancora sullo 0-0 nel derby contro la Juve Stabia in Serie C, mentre nel 2004, durante la sciagurata stagione zemaniana, l'Avellino cadde sul campo del Treviso con il risultato di 2-1.

Devastante, invece, lo stop rimediato il 27 marzo del 2011 sul campo del Catanzaro imbottito di giovani della Berretti e in piena crisi economico-societaria. Il carneade Gaglione prese palla vicino alla metà campo e senza problemi, complice una difesa immobile, avanzò fino alla porta difesa da Marruocco, battuto da un tiro tutt'altro che imprendibile. A nulla servirono i tentativi di pareggiare l'incontro ed evitare la figuraccia. Vinse il Catanzaro 1-0, la società se la prese con Marruocco e Rinaldi finiti fuori rosa (il secondo rientrò prima della fine del campionato) e i tifosi contestarono a lungo la squadra, che decise di giocare in maglia nera le successive gare della stagione. L'anno prima, l'Avellino aveva superato in scioltezza, ma in rimonta l'Adrano al Partenio-Lombardi: 5-1 per i lupi. 

Nei video in basso lo 0-0 contro il Milan nel 1988 e la sconfitta a Catanzaro nel 2011.

Clicca qui se segui da app

Clicca qui se segui da app