Lettera di un tifoso "mortificato"

Riceviamo e pubblichiamo le vostre mail
14.10.2019 12:55 di redazione TuttoAvellino Twitter:    Vedi letture
Lettera di un tifoso "mortificato"

"ORMAI NE SIAMO CONSAPEVOLI TUTTI, E INUTILE TIFARE E FARE SACRIFICI ECONOMICI PER SEGUIRE LA NOSTRA SQUADRA DEL CUORE, LO FACCIAMO PERCHE' CI SCORRE IL SANGUE BIANCOVERDE NELLE VENE, MA ABBIAMO CAPITO ANCHE CHE ABBIAMO UNA SITUAZIONE A DIR POCO DISPERATA, NON CI SONO COLPE PER L'ALLENATORE, NE TANTO MENO PER LA SQUADRA E IL DS DI SOMMA.
LA SITUAZIONE GRAVE CHE ORMAI RENDE IMPOSSIBILE ANDARE AVANTI E CHE CONDIZIONA TUTTO L'AMBIENTE E' LA SOCIETA' ORMAI FALLITA.
NE SIAMO CONSAPEVOLI PERCHE SIAMO UN POPOLO INTELLIGENTE E CHE DI CALCIO NE CAPISCE, CHE PRIMA O POI L'AVELLINO CALCIO VIENE ESCLUSA DAL CAMPIONATO, ESSERE NELLE MANI DI UN TRIBUNALE CON UN AMMINISTRATORE GIUDIZIARIO, E CON UNA POSIZIONE DEBITORIA INESTIMABILE NON POSSIAMO ASPETTARCI ALTRO CHE IL FALLIMENTO.

PURTROPPO SIAMO UN POPOLO CHE NELLO SPORT SIAMO DAVVERO SFIGATI AL MASSIMO, MAI ABBIAMO AVUTO UNA SOCIETA' CHE CI ABBIA DATO TRANQUILLITA' TRANNE IL PERIODO DEL COMMEDANTORE SIBILIA, MA ERANO ALTRI TEMPI.

ORA NON CI RESTA CHE PREGARE E CHE VENGA FUORI QUALCUNO CHE ABBIA PRIMA DI TUTTO PASSIONE, E POI FORZA ECONOMICA  PER L'ACQUISIZIONE DELL'AVELLINO CALCIO.

UN SALUTO A TUTTO IL POPOLO BIANCOVERDE
E SPERIAMO CHE IL FUTURO CI RISERVA QUALCHE BELLA SORPRESA, CHE VERAMENTE NE ABBIAMO BISOGNO, LA SOFFERENZA ORMAI DURA DA DIVERSI ANNI E NON NE POSSIAMO PIU' ".

GIANNATTASIO MICHELE