Avellino-Città di Anagni 1-1, le pagelle: centrocampo in affanno, che personalità Parisi

30.09.2018 17:06 di redazione TuttoAvellino Twitter:   articolo letto 2743 volte
Avellino-Città di Anagni 1-1, le pagelle: centrocampo in affanno, che personalità Parisi

L'Avellino impatta al Partenio-Lombardi salvandosi nella ripresa grazie al guizzo di Sforzini. Male Patrignani, in difficoltà il centrocampo. Parisi, che personalità. Le pagelle di Avellino-Città di Anagni 1-1. 

Lagomarsini 5.5 – Bene ad Anzio, nuovamente impacciato oggi. Rischia di beccare gol uscendo male, poi Di Giovanni lo impallina con un destro a giro. Nella ripresa non è mai sollecitato.

Patrignani 5 – Altra prova incolore. Errori a ripetizione in fase di impostazione e in copertura. Deludente.

(10’ st Carbonelli 5.5 – Prova la giocata, stazionando sulla sinistra. Ma è evanescente).

Morero 6.5 – Ha il compito di dirigere, nella ripresa assume il comando delle operazioni quando il Città di Anagni evita di salire. Buona prestazione tutta d’esperienza.

Mikhaylovskiy 6 – Nella ripresa gioca quasi da esterno destro, sale palla al piede e innesca qualche buona azione.

Scarf 5.5 – Meglio di Patrignani, almeno fa legna quando perde palla. Ma Graziani sceglie lui per lasciare il posto a Tompte. 

(29' pt Tompte 6 – Alterna buone cose a dormite. Suo il cross per la testa di Sforzini che fa 1-1, ma in copertura latita e spesso perde l’uomo).

Tribuzzi 5.5 – Ha gamba ed è pericoloso nei cross, ma spostato a sinistra perde brillantezza nei movimenti. Tornato a destra nella ripresa non si ripete.

 (18’ st Mentana 5.5 – Poca roba nel forcing biancoverde).

Matute 5.5 – Fatica ancora. Nel primo tempo è tra i peggiori in campo, nella ripresa riesce a limitare i danni senza raggiungere la sufficienza.  

Gerbaudo 5.5 – La peggiore prestazione in biancoverde. Non azzecca mai la giocata nei primi 45’, leggermente meglio nella ripresa.

Parisi 6.5 – Cresce con il trascorrere dei minuti e nel finale si erge a protagonista. Ha coraggio e grinta da vendere, si conferma tra i migliori anche in fase difensiva.

De Vena sv – Lascia il campo dopo un paio di minuti per un infortunio alla caviglia tutto da valutare.

(4' pt Ciotola 5 – Troppo innamorato del pallone, perde l’attimo e frena la manovra offensiva; 10’ st Acampora 6 – Impatto devastante, perde quota nel finale quando l’Anagni chiude tutti gli spazi).

Sforzini 6.5 – Un guizzo dei suoi per cancellare una partita anonima. Salva l’Avellino e sale a quota tre nella classifica marcatori.

All.: Graziani 6 – Cambia i piani nella ripresa, modella l’Avellino con un 3-5-2 e recupera una partita difficile e ricca di insidie.