L'Avellino travolge il Potenza, ottiene il quattordicesimo risultato utile di fila e quasi ipoteca il secondo posto (+7 sul Bari). Maniero superlativo, Tito domina la scena, D'Angelo è una diga. Le pagelle di Avellino-Potenza 3-1.

Forte 6 – Attento sul tiro rasoterra di Coccia, nulla può sulla battuta a rete da distanza ravvicinata di Volpe che vale il 3-1.

L. Silvestri 6.5 – Perde di mira Salvemini in occasione del gol del Potenza, ma la disattenzione non sporca un’altra prestazione più che positiva. Non concede spazi agli avversari e conquista il rigore del raddoppio.

Miceli 6.5 – Non lascia neppure le briciole all’esperto Mazzeo, perfetto nelle chiusure. L’arbitro gli sventola un giallo esagerato, ma questo non lo limita. Esce per riposare, dopo un colpo all’occhio.

(28' st Dossena 6 – Entra col risultato a sicuro, non ha colpe sul gol del Potenza).

Illanes 6.5 – Beffato da Volpe, un piccolo errore che ci può stare in una gara condotta con la solita determinazione e precisione negli interventi difensivi. Mai in affanno.

Ciancio 6.5 – Dalle sue parti nascono sempre azioni interessanti. Pennella cross per Maniero, che sfiora l’1-0, ed è sempre nel vivo del gioco. Bene anche in copertura.

Adamo 6.5 – Marcone gli nega il gol, ma avrebbe potuto angolare meglio il tiro. Corre lungo tutto il fronte offensivo, spina nel fianco della difesa potentina.

(34' st Rizzo 6 – Sfiora il 4-1 ed è utile nelle battute finali, quando c’è stato da difendere palla lontano dall’area biancoverde).

Aloi 6.5 – Il solito motorino instancabile. Lavora in cabina di regia, ma se c’è da fare legna non si tira indietro. Il solito giallo rimediato non lo limita. Corre finché ne ha. Sul gol del Potenza si fa sorprendere, ma poco importa.

D'Angelo 7 – Glaciale come sempre dal dischetto. In mezzo al campo è una diga, ma in area potentina ci arriva in più di un’occasione. Marcone scaccia via un pallone calciato in porta con una mossa da karate, poi arma la conclusione di Adamo e chiude i giochi su rigore.

Tito 7 – A Monopoli era apparso in ombra, si riscatta con una prestazione superlativa. Già prima del gol che apre le danze avrebbe meritato la palma di migliore in campo, che poi Maniero si strappa via dalle mani nella ripresa.

Maniero 7.5 – Colpisce una traversa e un palo con due tiri deviati da Marcone, segna dal dischetto e poi conquista il secondo rigore di giornata portandosi a spasso Gigli. Spettacolare.

(28' st Santaniello 6 – Ha poco tempo e pochi palloni per mettersi in mostra).

Bernardotto 6 – Non eccelle, ma sfiora il 2-0 con un gran tiro a giro che termina di poco a lato.

(34' st Fella 6 – Sbaglia clamorosamente sotto porta, ma poi è utile nel far trascorrere i minuti portando palla in mezzo ai difensori lucani).

All.: Braglia 7 – Quattordicesimo risultato utile di fila, il suo Avellino scappa via dal Bari e non risente delle cattive notizie per il Covid e per la beffa di Monopoli.

Sezione: Le pagelle / Data: Mer 17 marzo 2021 alle 22:42
Autore: redazione TuttoAvellino / Twitter: @tuttoavellinoit
Vedi letture
Print