TERRACCIANO 6 - Parte concentrato, decisivo nel primo tempo quando salva una palla deviata in rete da Joao Silva da terra. Sempre attento e presente sulle conclusioni del Bari, incolpevole sul gol vittoria.

IZZO 6,5 - Un'altra buona prestazione del difensore napoletano, specie nel primo tempo dalle sue parti non si passa. Bravo anche nelle uscite palla al piede.

FABBRO 5,5 - Deve vedersela con un brutto cliente come Joao Silva ma regge il duello, soprattutto fisico, con il suo avversario diretto. Se lo perde però in occasione del gol dell'1-0.

PISACANE 7 - Primo tempo strepitoso, quasi sempre in anticipo su ogni pallone, sceglie bene il tempo di ogni intervento ed esce solo per infortunio (32' st Decarli s.v.).

BITTANTE 5,5 - Poco propositivo in fase offensiva, a volte concede anche qualche spazio in difesa. Schierato esterno in un centrocampo a quattro alterna buone giocate ad attimi di amnesia.

MILLESI 6,5 - Nel primo tempo serve un grande assist a Galabinov che Guarna salva con un miracolo. Si sacrifica moltissimo sia in fase difensiva sia di spinta. Encomiabile come sempre ma cala tantissimo nella ripresa. (40' st Ladriére s.v.)

ARINI 6 - Il solito lottatore rubapalloni. Sfiora anche il gol con un gran tiro bloccato dal portiere. Non molla mai, motorino del centrocampo.

SCHIAVON 6 - Buona la prova nel primo tempo, meno preciso e più confusionario nella ripresa ma conduce una gara comunque pienamente sufficiente.

CIANO 6,5 - E' forse uno dei più scatenati in attacco, di sicuro quello che tenta più volte la conclusione a rete: sfiora un grande eurogol e va vicino alla rete con un altro fendente che sfiora la traversa.

CASTALDO 6 - Sbaglia qualche facile appoggio nel primo tempo. Nella ripresa lavora molto più di sponda ma attorno a lui si chiude sempre una sorta di gabbia e trovare spazi per lui diventa difficilissimo.

GALABINOV 5,5 - Guarna gli nega la gioia del gol nel primo tempo, per il resto appare un po' più lento e macchinoso del solito, a tratti irritante per il reiterato possesso palla. Il primo a essere sostituito è lui. (25' st Biancolino 6 - Si danna l'anima e dopo pochi minuti dall'ingresso tenta una bella girata di sinistro. Riceve però poche palle giocabili).

RASTELLI 6 - Propone la squadra con il 3-4-1-2, l'Avellino gioca a viso aperto e sfiora a più riprese il gol ma gli ormai noti problemi in zona gol questa volta pesano come un macigno sull'esito finale del match. Per gioco espresso l'Avellino avrebbe meritato, come in altre occasioni, certamente di più, ma nel calcio conta metterla dentro.

Sezione: Le pagelle / Data: Sab 15 marzo 2014 alle 17:16 / Fonte: dall'inviato Carmine Roca
Autore: redazione TuttoAvellino / Twitter: @tuttoavellinoit
vedi letture
Print